• Italiano

Norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali in caso di sciopero

Considerato che la legge n. 182/2015 ha fatto rientrare l’apertura dei Musei nei servizi pubblici essenziali da garantire comunque anche in caso di sciopero;

Viste le circolari n. 242 del 02/12/2015, n. 38 del 24/02/2016 e 71 del 19/04/2016;

Vista la contrattazione Con le OO.SS. e R.S.U. del 14/06/2016 n. prot. 3151 del 15/06/2016;

Si dispone quanto segue:

Le prestazioni minime essenziali del Museo dell’Opificio delle Pietre Dure, che si ricorda essere aperto dal lunedì al sabato dalle 8.15 alle 14.00, chiuso la domenica ed i festivi, al fine di contemperare il diritto di sciopero (od altra causa analoga) con il godimento dei diritti della persona costituzionalmente tutelati, prevedono la fruizione del seguente spazio in misura non eccedente mediamente il 50% degli spazi ordinariamente aperti al pubblico:

Salone lato ingresso del Museo sino all’ambiente di comunicazione con il lato sinistro.

Il personale precettato in caso di sciopero per garantire i servizi minimi essenziali è così suddiviso:

n. 1 Funzionario di Area III in qualità di responsabile;

n. 2 unità dell’Area II (profilo della Vigilanza e accoglienza);

La Direzione del Museo provvederà ad informare preventivamente i cittadini e gli utenti sulla potenziale riduzione del servizio tramite comunicati stampa, comunicazioni sul sito web dell’O.P.D. e sui social network ed in caso di visite già prenotate con contatti diretti.