• Italiano

Visite guidate dall’Associazione Amici dell’Opificio

Le visite guidate ai laboratori di restauro sono organizzate dall’Associazione Amici dell’Opificio in collaborazione con l’Ufficio Promozione Culturale dell’Istituto.

I laboratori di restauro aperti alle visite guidate, sono dislocati in tre sedi:

  • sede storica via degli Alfani 78, sede anche del Museo, con i settori  mosaico e commesso in pietre dure, lapidei, bronzi, materiali ceramici e plastici

  • sede alla Fortezza da Basso con i settori dipinti, sculture lignea e tessili

  • sede alla sala detta "delle bandiere" in Palazzo Vecchio dove si trova il laboratorio di restauro degli Arazzi.

Le visite, guidate da restauratori, sono riservate a gruppi di max. 20 persone.

Si svolgono

il mercoledì mattina (9:00-12:00 ultima visita),

il mercoledì pomeriggio (14:30-16:00 ultima visita)

il sabato mattina (9:00-12:00 ultima visita).

E’ previsto un contributo, per gruppo e per visita, che dovrà essere versato, tramite bonifico bancario,  all’Associazione Amici dell’Opificio.

Le richieste di visite guidate ai laboratori di restauro vanno indirizzate alla segreteria dell’Associazione al seguente indirizzo mail: annalisa.innocenti@amiciopificio.org.

A partire dal 01.01.2016 sarà possibile prenotare una visita specializzata a tema al Laboratorio di mosaico e commesso in pietre dure e al Museo il mercoledì pomeriggio (14:30-16:00 ultima visita).

Per ogni ulteriore informazione:

  • Associazione Amici dell’Opificio
    055/ 2651337
    (martedì, mercoledì e giovedì, 9.00 – 13.00)

  • Ufficio Promozione Culturale
    055/2651340-347
    (lunedì – venerdì, 9.00 – 13.00);
    opd.promozioneculturale@beniculturali.it

 


L’Associazione Amici dell’Opificio è nata nel 2005 come testimonianza di solidarietà e orgoglio per l’Opificio delle Pietre Dure, con il proposito di offrire all'Istituto un consistente e costante supporto nello svolgimento, ampliamento, promozione e valorizzazione delle sue molteplici attività.

Scopo primario dell’Associazione è pertanto quello di promuovere, potenziare e aiutare l’attività dell’Opificio.