• Italiano

Marco Ciatti

Nato a Prato l’1 luglio 1955marco_ciatti

Laureato in Lettere nell’indirizzo di Storia dell’Arte con 110/110 e lode nel 1977

Storico dell’arte presso il Ministero per i beni e le attività culturali dal 1980 

Dal 1981 al 1984 Storico dell’arte presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Siena con incarichi di tutela sul territorio e di direzione dell’Ufficio catalogo e Fototeca

Dal 1984 al 2011 presso l’Opificio delle Pietre Dure, dove è stato direttore dei Settori di Restauro dei Dipinti su tela e tavola e dei Manufatti Tessili, nonché vice-direttore del Settore delle Pitture Murali e della Scuola di Alta Formazione dove insegna Storia e Teoria del restauro

Dal 2012 Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure

 

Membro del Comitato di gestione dell’OPD

Dal 1997 direttore della rivista “OPD Restauro”

Ha promosso le collane di studi “Problemi di conservazione e restauro” e “Dal restauro agli studi”

Ha diretto i restauri di capolavori di Beato Angelico, Sandro Botticelli, Caravaggio, Cimabue, Gentile da Fabriano, Giovanni Pisano, Giotto, Filippo Lippi, Andrea Mantegna, Raffaello, Rosso Fiorentino, Pieter Paul Rubens

Componente della Commissione tecnica interministeriale (MiBACT-MIUR) per l’accreditamento delle scuole di restauro 

Componente dell’UCCN – MiBACT, l’unità di crisi nazionale da attivare in occasione di emergenze derivanti da calamità naturali per il monitoraggio e il coordinamento delle attività connesse alla salvaguardia del patrimonio culturale: in tale veste ha diretto l'intervento dell'OPD per il sisma dell'Emilia e dell'Italia Centrale

 

È tra i fondatori dell’associazione Amici dell’Opificio di cui è attualmente Vice-Presidente

Dal 1998 al 2011 è stato docente a contratto di Teoria del Restauro e di Storia delle Tecniche Artistiche presso il Corso in Conservazione dei Beni Culturali di Arezzo dell’Università degli Studi di Siena, con sede ad Arezzo

Ha tenuto e tiene attualmente corsi di Storia e Teoria del restauro e di Storia delle Tecniche Artistiche presso le Università degli Studi di Siena, Firenze, Bologna, Cattolica di Milano e del Politecnico di Milano

Attualmente docente presso la Scuola di Specializzazione dell'Università di Firenze

Ha al suo attivo oltre 400 pubblicazioni sui seguenti argomenti: restauro dei dipinti, storia e teoria del restauro, tecniche artistiche, storia dell’arte, storia dei tessili antichi, storia delle arti applicate

Ha ricevuto nel 2011 il premio nazionale dedicato a Pasquale Rotondi quale “Salvatore dell’Arte”, promosso dal Comune di Sassocorvaro e riconosciuto ufficialmente dal MiBAC e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con apposita legge