• Italiano

0x7) Bando per la formazione di un elenco anno 2013 di operatori economici per servizi di conservazione di beni culturali

Scadenza
19/11/2012
Data pubblicazione
30/10/2012
Ufficio emittente
OPD

Riferimenti per informazioni

(stralcio del Bando - per scaricare il bando vedi link a fondo pagina)

E' indetta una selezione pubblica per titoli finalizzata alla formazione per l'anno 2013 di un elenco di idoneità per lo svolgimento di servizi di conservazione di beni culturali, distint iper tipologia di beni in relazione ai laboratori di dell'Istituto .

Si precisa che l'elenco non determina una graduatoria in senso stretto, ma un bacino di riferimento, cui l'Opificio attinge per lo svolgimento dei singolo servizio, motivando la scelta sulla base delle specificità del servizio da svolgere e delle caratteristiche professionali dell'operatore. Più precisamente, è il responsabile del procedimento (RP), solitamente coincidente col direttore del settore di restauro, che indica al Soprintendente la motivazione della scelta.

Si precisa altresì che l'Opificio non potrà stipulare in contemporanea più di un contratto allo stesso operatore, nel senso che non possono sovrapporsi neppure parzialmente due contratti in testa allo stesso operatore.

L'importo massimo dei contratti che potranno essere stipulati in corso del 2013 per i servizi di conservazione utilizzando l'elenco così formato, è di 30.000 euro (trentamila/00) (IVA esclusa) ;
L'elenco ha validità annuale.
Le tipologie di beni su cui effettuare il servizio di conservazione sono così individuate:

  1. ARAZZI
  2. BRONZI E ARMI ANTICHE
  3. DIPINTI SU TELA ETA VOLA
  4. MATERIALI LAPIDEI
  5. MATERIALI CERAMICI E PLASTICI
  6. MATERIALI CARTACEI E MEMBRANACEI
  7. MOSAICO E COMMESSO FIORENTINO
  8. OREFICERIE
  9. PITTURE MURALI
  10. SCULTURE LIGNEE POLICROME
  11. TESSILI

La domanda di iscrizione in elenco può essere presentata per massimo due tipologie.

La presentazione della domanda è libera, secondo fac simile, cui va allegato il curriculum professionale.

Sono ammessi a fare domanda gli operatori economici individuali nel campo della conservazione.

Sono esclusi tutti coloro che si trovano in una o più delle condizioni di cui all'art. 38 delD. Lgs . 163/2006 (requisiti di ordine generale) compatibili con lo status di operatore economico individuale; nella domanda l'operatore deve dichiarare sotto la sua personale responsabilità l'assenza dei requisiti di esclusione che riguardino prestatori individuali; in ogni caso, al momento della stipula del contratto, il prestatore in elenco sarà chiamato a sottoscrivere dichiarazione sostitutiva relativa ai suddetti requisiti di ordine generale.

In relazione ai requisiti di idoneità tecnico-professionale, si richiede:

  1. che l'operatore economico sia un prestatore individuale (con o senza partita IVA);
  2. titolo di studio adeguato e cioè uno dei titoli rilasciati dalle scuole di cui all'art. 29 c.9 del D. Lgs. 42/2004 (Codice dei beni culturali): scuole di alta formazionee di studio istituite ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, nonché i centri di cui al comma 11 deID.Lgs. 42/2004 e dagli altri soggetti pubblici e privati accreditati presso lo Stato;
  3. sede in cui l'operatore economico è domiciliato;
  4. regime fiscale e contributivo in situazione di regolarità;
  5. esperienza professionale sulla conservazione di beni culturali per la tipologia di riferimento;
  6. la presentazione, in particolare, dell'elenco dei principali servizi di conservazione negli ultimi tre anni, con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari pubblici o privati.

Il titolo di studio, se non presentato in originale o in copia conforme all'originale, ma semplicemente autodichiarato nella domanda, potrà essere richiesto dall'Opificio in originale o in copia conforme al momento della stipula dell'eventuale contratto.

Domande di ammissione: modalità per la presentazione

Le domande, da compilarsi secondo il fac simile allegato (allegato 1) a pena di nullità, corredate dal curriculum vitae, dovranno: -

essere consegnate a mano presso l'Ufficio Protocollo dell'OPIFICIO DELLE PIETRE DURE dalle ore 09.00 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì;-

oppure inoltrate mediante raccomandata A/R all'indirizzo:

OPIFICIO DELLE PIETRE DURE
via degli Alfani, 78
50121 Firenze

oppure essere inviate tramite esclusivamente posta certificata del mittente alla posta certificata dell'Opificio delle Pietre Dure: mbac-opd@mailcert.beniculturali.it

La presentazione o invio secondo le modalità sopra indicate deve essere effettuata entro 20 giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul sito internet dell'Opificio delle Pietre Dure

Documenti da scaricare