• Italiano

Pubblicato il vol. 58 della Collana "Problemi di conservazione e restauro"

15/12/2021

7E58

È stato pubblicato il volume n° 58 della Collana Problemi di conservazione e restauro:

La Resurrezione di Piero della Francesca. Il restauro della «pittura più bella del mondo» tra memorie di storia civica e scoperte, a cura di Cecilia Frosinini. Firenze, Edifir, 2021.

Il volume presenta le analisi, gli studi e i risultati dell’intervento di restauro sulla Resurrezione di Piero della Francesca, che tra i molti interventi eseguiti da parte dell’Opificio delle Pietre Dure riveste un ruolo particolare, vista la straordinaria qualità e celebrità dell'opera citata, fra gli altri, da Aldous Huxley come "la pittura più bella del mondo".


I risultati di questa operazione, iniziata nel 2015 e terminata nel 2018, sono sicuramente positivi sotto vari punti di vista: risanamento dei problemi di degrado, recupero di leggibilità senza le improprie alterazioni introdotte nel tempo, piena comprensione della sua tecnica esecutiva e delle particolari vicende conservative. In particolare è stato possibile appurare per via analitica come la Resurrezione sia uno stacco "a massello", avvenuto verosimilmente all'inizio del XVI secolo, probabilmente per posizionare all'interno del Palazzo dei Conservatori l'opera che poteva trovarsi in facciata dell'edificio, sull'arengario allora esistente. Numerosi studiosi afferenti a diverse discipline hanno dato il loro contributo al volume, affrontando l'opera non solo nei suoi aspetti materiali, ma anche dal punto di vista documentario, storico e storico artistico.

Concludono il volume tre saggi relativi alle ricerche derivate dal restauro del ciclo murale della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, ad Arezzo, intervento conclusosi nel 2000 e condotto dall'Opificio delle Pietre Dure, con la soprintendenza di Arezzo, dati mai pubblicati prima in forma estesa.

Documenti da scaricare