• Italiano

Glossario multilingue dei termini tecnici per la conservazione e il restauro di pitture murali e superfici architettoniche

25/03/2016

EwaGlos

Nel giro di due anni, un consorzio di sette istituzioni accademiche - supportata da partner associati ed esperti esterni – ha sviluppato, nell'ambito di un progetto europeo, un glossario multilingue riccamente illustrato dei termini tecnici per la conservazione e il restauro delle pitture murali e delle superfici architettoniche. Il glossario, chiamato EwaGlos, è stato pubblicato a fine ottobre 2015 ed ora è disponibile sia una versione stampa che un PDF scaricabile gratuitamente.

Recentemente il consorzio ha pubblicato un sondaggio online – attualmente disponibile in otto lingue - per raccogliere feedback e commenti. Lo scopo del sondaggio è di coinvolgere più esperti nella discussione sulle definizioni dei termini e di sviluppare una seconda edizione del glossario corretta insieme.

Il questionario permette ai partecipanti di proporre idee concrete di miglioramento e di espansione: si può scrivere quali parti del contenuto si vorrebbe cambiare, quali termini, quali immagini o quali lingue mancano, se l'indice viene utilizzato e se si capisce la metodologia utilizzata per lo sviluppo del glossario. I dati personali aiutano a capire la tradizione delle conoscenze di base degli utenti.

Ora, la partecipazione è possibile. Per rispondere all’intero questionario sono necessari circa 15 minuti. Il sondaggio si trova cliccando Survey su www.ewaglos.eu . Sullo stesso sito si possono scaricare le versioni PDF del glossario.

I partner del progetto sono stati:

  • DE - Hornemann Institut della HAWK Hildesheim / Holzminden / Göttingen (Coordinatore)
  • ES - Universidad Politecnica de Valencia
  • RO - Università di Arte e Design, Cluj-Napoca
  • MT - Università di Malta
  • TR - Karabük Üniversitesi
  • FR - Centre de Conservation et Restauration interdisciplinaire du Patrimoine, Marsiglia
  • HR - Croatian Conservation Institute, Zagabria

Inoltre sono state coinvolte anche le seguenti istituzioni: Associazione dei restauratori in Bulgaria, Landesamt für Denkmalpflege im Regierungspräsidium Stuttgart, Akademie der Bildenden Künste Stuttgart ed esperti provenienti dalla Polonia, Romania e il CEN (Comitato europeo di standardizzazione).

La diffusione dei risultati del progetto è sostenuta da importanti associazioni internazionali in questo campo, come ECCO, ICCROM, ICOMOS (gruppo conservazione di pitture murali e superfici architettoniche), IIC e WTA.


Per ulteriori informazioni, compresi i nomi di tutti gli scienziati che hanno partecipato vedi: www.ewaglos.eu

Documenti da scaricare