• Italiano

Opificio delle Pietre Dure

OPD 40 logo

 

Pur essendo l’O.P.D. originato da due storiche istituzioni fiorentine quali la Manifattura di Corte, fondata nel 1588, e il Laboratorio Restauri, creato da Ugo Procacci nel 1932, la sua struttura attuale deriva dalla riforma avvenuta nel 1975 nell’ambito della creazione voluta da Giovanni Spadolini del Ministero per i Beni Culturali. Umberto Baldini fu il promotore della fusione di queste due gloriose realtà cittadine insieme con gli altri laboratori di restauro sorti a seguito dell’alluvione del 1966. Coerentemente con la sua visione teorica, Baldini fissò la struttura dell’O.P.D., ancora oggi vigente, organizzato per settori di restauro, corrispondenti ai vari materiali e tipologie artistiche, laboratori e servizi, al fine di conseguire quella unità di metodo in opposizione alla tradizionale selettività del restauro italiano. Il 1975 fu il punto di inizio della vita e dell’attività moderna di questa antica istituzione, che ha reso possibile il suo riconoscimento quale Istituto Centrale del Mibact, l’istituzione della Scuola di Alta Formazione e tutta la sua attuale attività di conservazione, ricerca e formazione.


Per questi motivi l’O.P.D., con il proprio Consiglio scientifico, ha deciso di dedicare questo 2015 al ricordo di questo evento ed a un bilancio dei risultati conseguiti in questi quarant’anni, in vista delle nuove sfide del futuro.

Copertina Febbraio 2015L'Opificio delle Pietre Dure (noto anche con la sigla OPD) è un Istituto autonomo del Ministero dei  beni e delle attività culturali e del turismo, (Direzione generale educazione e ricerca) la cui attività operativa e di ricerca si esplica nel campo del restauro delle opere d'arte.

L'Istituto ha origini composite, frutto di una antica e illustre tradizione e di una moderna e articolata attività, già evidenti nella sua insolita denominazione, Nato per volere di Ferdinando I de' Medici, come manifattura per la lavorazione di arredi in pietre dure, l'Opificio venne trasformando la sua attività lavorativa, negli ultimi decenni del secolo XIX, in attività di restauro, prima dei materiali prodotti durante la sua plurisecolare storia, per poi ampliare la propria competenza verso materiali affini.

In seguito alla grande catastrofe dell'alluvione del Novembre 1966 e alla legge istitutiva del Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali del 1975, vennero fusi in unica entità l'antico Opificio mediceo ed il Laboratorio restauri della Soprintendenza, tra l'altro il vero protagonista dei restauri dell'alluvione. A questo nucleo furono annessi i laboratori minori sorti in seguito all'emergenza dell'alluvione.

L'attuale ordinamento dell'OPD è stato approvato con DM del 7 ottobre 2008

L'OPD pubblica una rivista annuale OPD Restauro, collane monografiche e pubblicazioni su restauri specifici.

E', inoltre, sede di:

L'attività dell'Istituto si articola per settori di restauro e di ricerca individuati in base ai materiali costitutivi delle opere d'arte.

Le sedi dei laboratori sono tre:

  •  Via Alfani  sede storica (sede inoltre del museo, della biblioteca e della scuola),

  •  Fortezza da Basso,

  •  Palazzo Vecchio (arazzi).

Molta parte dell'attività si svolge anche all'esterno, sia sotto forma di cantieri operativi che di consulenze tecnico-scientifiche, su tutto il territorio nazionale ed in ambito internazionale.

 

 

 

Bandi e Concorsi

In evidenza:
* Avviso di selezione per n. 1 unità per supporto al Progetto per segreteria di redazione, ricerca archivistica, ricerca iconografica, copy editing, per pubblicazioni del Settore Pitture Murali. (Pubblicato il 20 gennaio 2015, documentazione scaricabile dalla pagina)

* Avviso pubblico per la formazione di un elenco finalizzato al conferimento di incarichi (elenchi aggiornati al 26 novembre 2014)

Leggi

L'OPD su Youtube e su FaceBook

I link per il canale YouTube e i gruppi dell'OPD su FaceBook

Leggi

Effetto Restauro

OPD - Le visite guidate ai capolavori restaurati.

Leggi

Il sito dell'OPD

La Galleria fotografica con le foto dell'Home page in questi ultimi 2 anni

Leggi
RSS